Burro di cacao, Dolci, limone, Mandorle, mele, Olio di riso, semi di lino, Uva fragola

Crostata all’uva fragola e croccante di mandorle

Crostata all’uva fragola con croccante di mandorle
Ma quanto è buona l’uva fragola?!?!
Un profumo inebriante che avvolge la casa di un clima dolcemente autunnale.
Mangiarla in naturalezza a volte resta difficile infatti la si vede in ricette che prevedono la spremitura cosi da ottenerne la parte migliore.

Ingredienti:

Crostata

Crema all’uva fragola

  • 400 ml di succo di uva fragola
  • 100 ml di succo di mela chiaro
  • 25 gr di maizena
  • 30 gr di zucchero di canna
  • succo di mezzo limone
  • un pizzico di sale
  • 2 gr di agar agar

Croccante di mandorle

  • 50/60 gr di scaglie di mandorle
  • 1 cucchiaio di zucchero a velo di canna

Preparazione:
Crostata
Purtroppo qui dovete preparare anticipatamente il mio burro, sia quello con i semi di lino che quello alla lecitina di soia, ma è necessario per un risultato ottimale. E’ una frolla che sfida le piu’ classiche per consistenza, quindi personalmente non mi sposto da questa, ma se ne avete già una vostra che vi convince, potete fare anche una base con la vostre ricetta di fiducia

1- Preparate con anticipo il burro vegetale http://www.veganartblog.com/senza-glutine/burro-ai-semi-di-lino/

2-Preparate la frolla montando con una frusta elettrica prima il burro freddo e a tocchetti e lo zucchero, dovete ottenere una bella crema amalgamata.
2-Unite al burro le farine, un pizzico di sale, la scorza grattugiata di mezzo limone e riprendete a montare.
3-Otterrete un crumble slegato, aggiungete ca.3 cucchiai di acqua freddissima per ottenere un panetto liscio e omogeneo, tipico della pasta frolla.
4-Lasciate riposare il panetto in frigorifero almeno un’ora.

Crema all’uva fragola
5-Estraete il succo della mela e dell’uva fragola in modo da avere circa 500 ml di liquido.
6-Unite in un pentolino l’amido di mais, lo zucchero, e l’agar agar.
7-Aggiungete un po’ alla volta il liquido ai solidi nel pentolino, cercando di non fare grumi. Versate tutto il liquido compreso il succo di mezzo limone e un pizzico di sale e portate sul fuoco dolce rigirando accuratamente e fino alla prima bollitura. Spegnete e frullate con il frullatore ad immersione per avere la certezza di non trovare grumi e spezzare eventuali gelatine.

Croccante di mandorla
8- Mettete le mandorle in un tegame e ricopritele con lo zucchero a velo.
Fate dorare 10 minuti in forno caldo a 180 gradi.
Quando le mandorle inizieranno a dorarsi spegnete e fate raffreddare.

9- Preriscaldate il forno a 170 gradi.
10- Riprendete la pasta frolla e stendetela in modo da tenere un bordo di circa 3 cm. Io ho usato una teglia adattabile ma va bene una di 22/24 cm di diametro. Bucherellate con una forchetta cosi che la base in cottura non si gonfi e cuocetela in forno 10 minuti.
11- A prima cottura effettuata estraete la crostata dal forno e versate sopra il liquido/crema di uva fragola. Sarà abbastanza liquido perché rassoderà in un secondo tempo.
12-Riportate la crostata in forno facendo attenzione a non versare il liquido fuori dai bordi e cuocete ancora 30 minuti.
13- Sfornate e fate raffreddare completamente, prima a temperatura ambiente e poi in frigorifero fino a un’ora prima di essere consumata.
La crema resta cmq morbida, deve raffreddarsi completamente per ottenere la consistenza desiderata.

14 – A raffreddamento completato e poco prima di servirla, ricopritela con le vostre mandorle croccanti.

inviaci un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*