semi di lino, Senza glutine

BURRO AI SEMI DI LINO

Un burro versatile nato da una ricetta già studiata dalla bravissima Alicechiara di violamirtillo.
La mia versione è nata per andare incontro agli intolleranti della soia o delle leguminose in generale, che infatti nella mia versione vengono sostituite dai semi di lino.

BURRO AI SEMI DI LINO

Ingredienti:

Burro vegetale (panetto da circa 200 gr)
– 10 gr di semi di lino chiari
– 40 ml di acqua
– 130 di olio di riso o di girasole o di mais
– 30 gr di burro di cacao

N.b.: se non avete un macinacaffè o un cutter abbastanza potente da rendere i semi i lino polvere, sostituire 10 gr di semi di lino con 7.5 gr di lecitina di soia. Il resto rimane invariato

Procedimento

BURRO VEGETALE AI SEMI DI LINO
1-Tritate finemente i semi di lino con un macinino.
I semi di lino sono ostici per la consistenza coriacea, per questo è necessario avere un buon macinino, io uso un macinacaffè perché la nostra preparazione necessita di una sorta di farina.
In un vaso per frullatore ad immersione mettete i semi di lino tritati e l’acqua, lasciate riposare per circa mezzora in frigorifero.
Il risultato sarà quello di una massa semigelatinosa, sarà questa reazione che ci permetterà di legare i grassi aggiunti successivamente.
2- Sciogliete il burro di cacao a bagnomaria.
3- Frullate con un frullatore ad immersione i semi di lino e l’acqua, vedrete il composto sbiancare.
4- Unite l’olio al composto di semi di lino ed emulsionate energicamente sempre con il frullatore ad immersione. Aggiungete anche il burro di cacao sciolto a bagnomaria, emulsionate ancora fino ad ottenere una crema, quindi ponete in frigorifero per 30/40 minuti (o in freezer per 15 minuti)
5- Quando l’emulsione risulterà ben fredda montatela energicamente con una frusta. Pian piano grassi e liquidi si uniranno e otterrete una sorta di crema montata. Se non risulta soda e sbiancata rimettete il burro in freezer per altri 10 minuti circa e ripetere il montaggio con la frusta.
Il composto risulterà bianco e sodo (vedi immagine)

6- A questo punto il nostro burro è pronto.
Potete usarlo subito ma sempre ben freddo, o inserirlo in un contenitore per conservarlo e utilizzando in un secondo momento.
Io amo metterlo in un contenitore che mi dia come risultato finale un panetto, per questo rivesto con la pellicola trasparente un contenitore della forma prescelta, verso la crema facendo bene attenzione a fare pressione sugli angoli, copro con la pellicola in esubero, chiudo con il coperchio e conservo.


Si conserva in frigorifero per circa una settimana o in freezer anche per un paio di mesi.
Usatelo sempre da freddo.
Io lo uso indistintamente per salati e dolci. Salati come pasta brisè o pasta sfoglia, nei dolci per i biscotti crostate etc.

One Response

inviaci un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*