carote, Castagne, Cipolle, Mandorle, patate, Piatti unici, Piselli secchi, Preparato con ..., Primi, Senza glutine, Tofu

Vellutata di piselli spezzati con castagne al cognac e rosmarino

   

Le temperature si sono abbassate, è tempo di castagne e vediamo come scaldarci con una vellutata che prevedano questi frutti cosi’ preziosi che si offrono per cosi poco tempo.
A mio parre le castagne si associano a meraviglia con questa vellutata, ma de gustibus, provate ^_^


VELLUTATA DI PISELLI SPEZZATI CON CASTAGNE AL COGNAC (4 persone)

Ingredienti:
Vellutata
– 250 gr di piselli secchi (lasciati riposare per almeno 3 ore)
– ½ carota
– un pezzo di sedano (circa 4/5 cm di gambo)
– ½ cipolla dorata
– 1 patata piccola
– 1,5 litro di brodo vegetale
– 50 gr di tofu affumicato a cubetti (optional)
– una decina di mandorle spellate
– un cucchiaio di lievito alimentare
– coriandolo in polvere (optional)
– pepe q.b

Castagne
– circa 12/15 castagne lessate
– cognac o in assenza del vino rosso
– olio evo
– un pizzico di sale
– 1 rametto di rosmarino

Procedimento
1- Fate riposate in acqua i piselli se previsto nella confezione.
2- A parte tagliate finemente la carota, la cipolla il sedano e il tofu affumicato, rosolate e aggiungete i piselli scolati e riscquiaquati, e la patata tagliata a tocchetti.
3 – Aggiungete il brodo vegetale. (consiglio di iniziare con 1 litro e valutare eventualmente l’aggiunta in un tempo successivo visto che non tutti i legumi secchi hanno lo stesso tempo di cottura, i miei circa 40 minuti e ho usato tutto il brodo)
Fate cuocere circa 30/40 minuti, valutando la cottura, devono risultare morbidi.
4 – Portate le mandorle nel vaso del frullatore ad immersione, aggiungete un po’ di piselli ormai ben cotti con un po’ di brodo e frullate in modo da ottenere una crema. Aggiungete un cucchiaio di lievito alimentare e riportate la crema nella pentola.
5- Ora sempre con il frullatore ad immersione frullate finemente la zuppa di piselli fino ad ottenere una vellutata. Valutate la consistenza, se necessario sistemate con il brodo e con il sale e aggiungere un’idea di coriandolo in polvere se lo avete in dotazione.
6- A parte saltate le castagne spezzate grossolanamente in un padellino con un filo di olio evo e sfumate con del cognac, un pizzico di sale e un rametto di rosmarino (io ho preferito nelle mie prove il cognac, ma in assenza anche il vino rosso rende molto bene), un paio di minuti a fuoco dolce e il liquido completamente sfumato e potete spegnere. Tenete le castagne da parte per concludere il nostro piatto.
7 – Servite la vellutata calda in una fondina, aggiungere un giro di olio evo, una spolverata di pepe e le castagne in superficie.
Io ho messo una massima di 3/4 castagne a commensale, ma a vostro piacere anche di più se desiderate una portata più ricca e sostanziosa, magari un piatto unico.

inviaci un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*