Castagna, Dolci, Fichi, Nocciole, Preparato con ..., Senza glutine

Semifreddo ai marroni con fichi glassati e nocciole

14390814_10208908678426806_5268359292524109000_n

UN DOLCE FATTO CON I FRUTTI DELL’AUTUNNO.
SE PIACCIONO LE CASTAGNE VI PIACERÀ ANCHE QUESTO DOLCE, IO LO ADORO 🙂

Semifreddo di marroni con fichi glassati e nocciole
(per una forma di plumcake o la metĂ  per 4 ricche porzioni)

Ingredienti

 Semifreddo
  • 500 gr di marroni o castagne lessate
  • 150 ml latte vegetale (suggerisco riso o mandorla non dolce)
  • 50 gr di farina di nocciole
  • 50 gr di burro di cacao
  • Un cucchiaino e mezzo di agar agar
  • 150 gr di zucchero a velo
  • 120 ml di acqua faba (acqua di cottura dei ceci)
  • Un cucchiaio di limone
  • Una punta di vaniglia
  • 2 cucchiai di cognac o brandy
  • Un pizzico di sale

    Fichi glassati
  • 4/6 fichi maturi ma sodi
  • 50 gr di zucchero
  • Un cucchiaio di acqua
  • Un cucchiaio di cognac o brandy

Procedimento
Partite dai marroni precedentemente lessati e frullati finemente, se troppo asciutti aiutatevi con del latte vegetale in modo da facilitare la riduzione dei frutti in purea.
Mettete il latte sul fornello con il burro di cacao e fate sciogliere dolcemente.
Aggiungete l’agar agar disciolto in un po’dello stesso latte tiepido facendo attenzione che non si formino grumi.
Unite alla purea di marroni prima la farina di nocciole poi la vaniglia e il liquido caldo e riportate tutto per qualche minuto sul fornello. Mescolate delicatamente a fuoco dolce in modo da ottenere un composto uniforme e solo alla fine aggiungete due cucchiai di cognac.
Spegnete e fate intiepidire.
Montate a neve con uno sbattitore elettrico l’acqua di risulta e ristretta dei ceci (acqua faba), si sbianca in circa 10 minuti.
Aggiungete un cucchiaio di limone e a seguito anche lo zucchero a velo setacciato.
Continuare a montare per un totale di 15/20 minuti, fino a quando il composto risulterĂ  fermo come fossero albumi di uovo.
Una volta raffreddata la mistura di marroni aggiungete con attenzione e delicatamente la “meringa” risultato dell’acqua faba con lo zucchero. Incorporate un po’ per volta, con una spatola e un movimento delicato e  rotatorio che vada dal basso verso l’alto cosi che la meringa non smonti, il tutto fino ad esaurimento.
Otterrete una crema montata e soffice, che con il riposo rassoderĂ .
Versate la crema in una forma di plumcake unta con dell’olio di riso o in piccoli contenitori monodose, unti o ricoperti con pellicola  trasparente.

Riponete la forma con la crema in freezer e riposare almeno 4 ore, ricoperti in superficie da pellicola trasparente.

Fichi glassati
Per i fichi glassati, lavare accuratamente i fichi e tagliarli a fette spesse, di un fico fate circa 4 fette se il fico Ă© piccolo, 6 se grande.
In una padella fate caramellare lo zucchero con un cucchiaio di acqua.
Totalmente sciolto lo zucchero, quando inizia  fare le bolle, passate le fette di fico nella padella e sfumateli con un cucchiaio di cognac.
Lasciare appassire per qualche minuto e intiepidite.

Se avete optato per la forma di plumcake, spostate in frigorifero il semifreddo almeno un’ora prima di essere servito. Suggerisco di sformarlo ancora sodo e congelato su un piatto da portata cosi che dopo un’oretta circa sia pronto per essere servito.
Se avete optato per una formina monodose anche mezzora di frigorifero sarĂ  sufficiente.
Servire il semifreddo a fette o con la forma che preferite,  con pezzi di nocciole, i fichi caramellati e il loro sciroppo.

Se piace trovare un po’ di consistenza all’interno della cremosità del semifreddo potete mettere delle nocciole a pezzi o pezzi di marron glacé anche dentro la mousse prima di versarla nella forma prescelta.

Importante! Essendo un semifreddo potrebbe rimanere la parte centrale leggermente congelata, va bene cosi.
Per tagliare le fette e riuscire a mantenerle compatte è necessario servirlo freddissimo da frigorifero, e magari bagnate o oleate la spatola o il coltello con il quale andrete a tagliare le fette.
Con le formine monodose il problema non si pone, basterĂ  sformarlo, che sia parzialmente congelato o totalmente scongelato e con la consistenza di una mousse.

14364680_10208908677826791_4154170892606345515_n

inviaci un commento:

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*