Burro di cacao, Dolci, Lecitina di soia, limone, Olio di riso

Biscotti di frolla per diverse occasioni

uuuhhh!!! Quanto piacciono i biscotti ai bambini!
per esperienza personale sono i primi dolci che finiscono o comunque i più graditi a prescindere dall’età 

Biscotti di Halloween

Burro vegetale (panetto da circa 250 gr)
– 7.5 gr di lecitina di soia o girasole
– 60 ml di acqua
– 200 di olio di riso o di germe di mais
– 45 gr di burro di cacao

Pasta Frolla

-100 gr di burro vegetale
– Scorza di mezzo limone
– 160 gr di farina di frumento integrale o “00” o di farro
– 5
0 gr di farina di grano duro
– 100 gr di zucchero (80 per biscotti ricoperti)
-Un pizzico di lievito (facoltativo a dipendenza dell’uso della frolla)
– 2/3 cucchiai di acqua freddissima


Per la decorazione a piacere
– cioccolato fuso
– confettura di lampone
– pasta di mandorle colorata
– polvere di the macha per colorare di verde

Burro
In una ciotola sciogliete accuratamente la lecitina di girasole o di soia,  unite l’olio ed emulsionate energicamente con una frusta. Aggiungete anche il burro di cacao sciolto a bagnomaria, emulsionate un altro po’ quindi ponete in frigorifero per 30/40′. Quando l’emulsione risulterà ben fredda montatela con la frusta, sempre energicamente. Pian piano grassi e liquidi si uniranno grazie all’ausilio della lecitina ed otterrete una sorta di crema. Mettete la crema in una forma da burro e fate riposare in frigorifero.
Ottenuto il vostro burro vegetale in poche, semplici mosse. Lo potrete conservare 3/4 giorni in frigorifero, oppure un mese nel freezer.

Pasta frolla
Tagliate a tocchetti il burro e montatelo con lo zucchero ricorrendo ad una frusta elettrica.
Aggiungere la scorza di limone e la farina, e un pizzico di sale.
(aggiungete un pizzico di lievito per dolci solo se il risultato che volete ottenere è piu’ soffice che croccante, io non lo metto, mi piace la friabilità nel biscotto, ma alcune preparazioni hanno piu’ senso leggermente morbide)
Lavorare con la punta delle dita in modo da ottenere un crumble grossolano, aggiungete l’acqua freddissima e lavorate velocemente per evitare che il calore della mani faccia rilasciare gli olii.
L’acqua serve proprio per raffreddare un po’ l’impasto che nel frattempo si sarà un pò scaldato.
Meglio ancora se avete un impastatore, ma se siete costretti alle mani e vedete che gli olii si stanno rilasciando, rimettete il vostro impasto in frigorifero per 10 minuti e riprendetelo a lavorare senza troppa insistenza.
Ottenuto il panetto fare riposare almeno un’ora in frigorifero.
Ben freddo stendetelo per uno spessore di circa 1 cm e date la forma che preferite. Posizionate su una teglia ricoperta da carta forno e fate riposare ancore 15/20 minuti in frigorifero prima di infornare.
Cuocete in forno a 180° per 10/12 minuti circa (fino a leggera doratura della base)
Fate raffreddare e decorate o farcite a piacere.

Nel mio vassoio vedete
-dal fantasmino e le ossa che possiamo ricoprire con una glacia reale appena tirati fuori dal forno e ancora caldi cosi che durante il raffreddamento la glassa si solidifichi (zucchero a velo e limone).
     
-possiamo fare dei semplici cerchi con le gocce di sangue, basterà cuocere il cerchietto, farlo raffreddare e  e sporcare con delle gocce di confettura al lampone ammorbidita sul fuoco e filtrata cosi da avere un liquido denso ma liscio.

– potete fare dei pipistrelli e qui ricorrere a del cioccolato fuso, o solo per metà oppure con linee casuali come vedete nel mio vassoio.

– a parte dell’impasto potete aggiungere del colorante alimentare naturale e ottenere foglie verdi, zucche arancioni o biscotti maculati e multicolore o con tanta pazienza provare a fare delle facce metà bianche e metà scure come vedete sotto

Una volta che avete una buona base potete sbizzarrirvi, io ne faccio sempre dei nuovi ^_^

Qui di seguito altri esempio, anche per la presentazione.


    

Questi preparati in occasione del Natale, stesso procedimento ma al posto del limone grattuggiato una bella arancia piccina, solo la scorza, la parte arancione, facendo attenzione a non grattuggiare il bianco altrimenti rimangono amarognoli.
Per tutte le altre versioni chiedete pure, sono troppi per descriverli tutti ^_^

     

    

inviaci un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*